sabato 6 agosto 2016

Divagazioni estive 'romagnol-feisbucchiane'

   


   Sarà, che avanti-indietro tutti i giorni tra Rimini e Bologna, ho un po' di tempo a disposizione da dedicare al disimpegno. E che, ormai, più di un passaggio sui social media è consuetudine ma perdere qualche mezz'ora su Fb mi diverte.
   Mi garbano, soprattutto, quelle pagine dedicate alle città, la mia e quelle limitrofe. Se non ci si immedesima troppo, sono uno spasso. Ci si trovano commenti esilaranti, incoerenze assortite, la difesa a spada tratta della propria amministrazione - spesso accompagnata dalla denigrazione dell'amministrazione altrui -, la diatriba fine a se stessa, contrabbandata da riflessione sui massimi sistemi.
   C'è chi posta foto di strade deserte, scattate in orari in cui le strade non possono che essere deserte, giusto per dire, vedete non c'è nessuno, il turismo da 'ste parti non tira più; chi posta foto di strade pienissime, scattate in orari in cui le strade non possono che essere pienissime, giusto per dire, vedete, è zeppo di gente, chi l'ha detto che il turismo da 'ste parti non tira più?
   In una cittadina si rincorrono gli eventi e il sindaco - così postano gli avventori di Fb - è, al massimo, il signore degli spritz. In un'altra cittadina si rincorrono gli eventi e il sindaco - così postano gli avventori di Fb - è, quanto meno, il signore del marketing.
   Unanime, da ovunque la si guardi, il non c'è più la Riviera di una volta. E nemmeno la gente di una volta, scrivono in tanti: ah, che tempi quei tempi, signora mia...Si fa un bel concerto in piazza e subito giù la foto: visto che successo? Tempo zero e, vorrei anche vedere, era gratuito e poi c'erano le star del momento. Comunque ai bambini è piaciuto. Si vabbè, ma chi vuole dormire, con quel baccano, come fa? Si vabbè, ma se vuoi dormire non stare in centro, vai in campagna. Fuochi d'artificio e...che bello. Bello? E i cani che si spaventano, non ci pensate ai cani che si spaventano? Comunque ai bambini è piaciuto. Parlate di cani, ma la raccogliete la cacca quando la fanno in giro? Comunque ai bambini è piaciuto.
   Esilarante davvero. Come quelli che non vivono più da queste parti, invitano tutti ad andarsene, ma non riescono a non dire la loro. Sarà la sindrome da Romagna Mia che '....lontan da te non si può star...' Benedetto Facebook.

(Immagine tratta da www.whyblog.it)

Nessun commento:

Posta un commento